English
Polski
Українська
Český
Български
Slovenský
Srbija
Latvija
Lietuva
Slovenija
Bosna i Hercegovina
Hrvatska
Ελληνικά
Española
Italiano
Eestlane

NOVITÀ! CB500 e CB500X – centraline cablate per il riscaldamento a pavimento

RITORNO

Il riscaldamento a pavimento non ha bisogno di essere elogiato. I suoi vantaggi sono: distribuzione uniforme della temperatura, lunga dissipazione del calore, aspetto estetico, aria interna più pulita e più salubre. Un corretto controllo del riscaldamento a pavimento è un modo per assicurare il comfort termico nell’edificio. Tuttavia, per consentire una regolazione ottimale di questo tipo di riscaldamento, è necessario investire in una centralina efficiente dedicata al riscaldamento a pavimento. Una centralina appropriata è un prerequisito per un funzionamento efficiente del riscaldamento. È essenziale che il sistema sia affidabile e disponibile ad un buon prezzo. I dispositivi che soddisfano questi criteri rientrano tra le nostre novità: le centraline CB500 e CB500X.

Inoltre disponiamo nel nostro assortimento di altre centraline di comando (ad es. nella variante wireless), che regolano con precisione il funzionamento del riscaldamento superficiale. Tuttavia i modelli CB500CB500X sono progettati per rendere il più semplice possibile il lavoro degli installatori durante l’assemblaggio.

CB500 i CB500X – miglioramenti per gli impianti

Le nostre nuove centraline per riscaldamento a pavimento sono molto convenienti e allo stesso tempo risolvono molti problemi di installazione. Prima di tutto, si tratta di dispositivi compatti e sottili, pertanto possono essere montati praticamente in qualsiasi quadro di distribuzione. Il problema delle dimensioni dei moduli aggiuntivi scompare, poiché il collegamento delle centraline può essere effettuato con un cavo proprio, ciò assicura la libertà di posizionamento.

La rimozione e l’installazione del coperchio avviene senza problemi, grazie ai comodi ganci. Durante quest’operazione non vi sarà il rischio di caduta o perdita di piccole viti. L’installazione dei cavi è semplice: non richiede una preparazione preventiva (ad es. la saldatura) e la loro disposizione nella centralina è adattata al loro spessore. E così: i cavi più sottili degli attuatori vengono installati nella parte superiore, mentre i cavi più spessi del regolatore nella parte inferiore. Tale distribuzione introduce ordine ed elimina la possibilità di aggrovigliamenti. Per disporre i cavi non è necessario smontare alcuna parte della centralina di comando. Dopo aver rimosso il coperchio, tutto è visibile, ed è possibile accedere a ciascun elemento. Grazie ai pratici morsetti di collegamento, l’installazione dei cablaggi non richiede un cacciavite speciale. Il nuovo tipo di morsetti consente l’esecuzione di questa operazione con qualsiasi utensile. I cavi del termostato, indipendentemente dal loro spessore, possono essere immediatamente protetti contro l’eventuale scollegamento, posizionandoli in una speciale canalina. Anche l’installazione del modulo è pratica. L’installatore può posare la centralina su un tavolo o sul pavimento, disporre i cavi e montare il dispositivo nel quadro (buon accesso ai fori di montaggio).

Centraline per riscaldamento a pavimento da dieci e lode! Caratteristiche dei moduli CB500 e CB500X

Cos’altro bisogna sapere sulle ultime centraline SALUS Controls:

  1. Controllano 5 zone climatiche indipendenti (5 regolatori possono essere collegati a un’unica centralina). Si tratta di un numero standard per uno splitter. Le centraline possono essere combinate fino a 15 zone (supporto dei modelli CB500 e CB500X in combinazione: 1 x CB500 + 2 x CB500X). La sovrastampa a colori semplifica il collegamento dei cavi.
  2. Dispongono di 20 uscite per il collegamento degli attuatori. È importante sottolineare che in questo caso è stata utilizzata una suddivisione diversa del controllo degli attuatori rispetto ai modelli precedenti. Nei modelli precedenti, un termostato controllava 4 attuatori. Nei modelli CB500 e CB500X, la suddivisione è più adatta alle esigenze dell’edificio, ad es. un termostato può gestire 6 attuatori (locali più grandi), l’altro – 2 attuatori (locali più piccoli) e gli altri termostati – 4 attuatori.
  3. I dispositivi dispongono di un fusibile incorporato. Pertanto il modello CB500X (centralina senza modulo) inoltre costituisce un dispositivo autonomo, non solo un’estensione della centralina principale. Operando come estensione, il dispositivo CB500X non necessita di alimentazione aggiuntiva: può essere collegato direttamente al modulo CB500.
  4. Le centraline possono essere montate su guida DIN.

 

CB500 – cosa c’è da sapere sul modulo di controllo integrato?

  1. L’ingresso della caldaia consente l’accensione del dispositivo di riscaldamento quando un regolatore invia un segnale di fabbisogno di calore o spegne la caldaia quando tutti i regolatori hanno cessato di segnalare tale fabbisogno. Dispone di un ritardo di tre minuti nell’accensione della caldaia, che assicura all’impianto il tempo di prepararsi per il funzionamento (ad es. gli attuatori avranno il tempo di aprirsi). Inoltre sarà possibile scegliere il tempo di ritardo per lo spegnimento della caldaia (da 0 a 15 minuti). Questa funzione sarà utile quando i termostati non terminano il riscaldamento nello stesso momento. Funzioni simili sono disponibili per un’uscita aggiuntiva per la fonte di riscaldamento o raffreddamento.
  2. Il relè per la caldaia dispone di contatti puliti. Il controllo aggiuntivo della pompa di calore o del dispositivo di raffreddamento avviene anche tramite un relè a potenziale zero.
  3. La modifica della modalità di riscaldamento/raffreddamento avviene dal livello della centralina e su ciascun regolatore. La centralina dispone di un ingresso per il collegamento del sensore del punto di rugiada.
  4. L’uscita che gestisce la pompa viene comandata mediante tensione (230V), facilitando così l’installazione. La pompa può essere collegata direttamente alla centralina di comando, senza ponticelli aggiuntivi.
  5. La pompa si accende e si spegne con un ritardo di tre minuti per assicurare all’impianto il tempo necessario per prepararsi al funzionamento.

Centraline di comando CB500 (con modulo) e CB500X (senza modulo) – quale scegliere?

In poche parole: le centraline di controllo vengono scelte dall’utente che vuole gestire la propria casa a zone, ossia in ogni stanza vuole mantenere una temperatura adattata alla sua destinazione d’uso o all’ora del giorno. Se non è necessario controllare la pompa di calore o la caldaia, ma solo gli attuatori del proprio circuito di riscaldamento (ad es. nel caso del teleriscaldamento), allora il modello CB500X sarà sufficiente. Tuttavia, se nell’edificio è necessario gestire una sorgente di calore aggiuntiva, sarà necessario scegliere la centralina CB500.

CONTATTO
Cooperazione

CONTATTO


Ufficio
+48 32 700 74 53


SUPPORTO TECNICO

serwis@salus-controls.eu

InstallatoreUtenteDevelopper




Salus

Distributore del marchio SALUS Controls:
QL CONTROLS Sp. z o.o., Sp. k.

Rolna 4, 43-262 Kobielice,
PL
NIP: 638 180 68 25,
KRS: 0000440955,
ufficio: +48 32 700 74 53,
servizio tecnico: +48 32 750 65 05,
fax: +48 32 790 44 85,

image/svg+xml





© QL CONTROLS 2020 / All Rights Reserved

Design & Code by Foxstudio